La Chiesa di Sant’Ippolisto

CHIESA DI S. IPPOLISTO MARTIRE
piazza Tempio Maggiore / Atripalda (AV)

Chiesa di Sant'ippolisto

La Chiesa è costruita sullo Specus Martyrum, la grotta di una villa gentilizia dove le matrone Massimilla e Lucrezia diedero sepoltura al primo e grande apostolo degli Abellinati, Ippolisto. Al tempo dell’imperatore Diocleziano, quando nell’Abellinum pagana si diffondeva il Cristianesimo, Ippolisto durante la festa di Giove osò di nuovo predicare pubblicamente ed invitare la folla a rinnegare i falsi dei. Fu subito arrestato, legato alla coda di un toro e decapitato lungo le rive del fiume Sabato. Era il 1 maggio 303 d.c.
Dopo l’editto di Costantino del 313, che sancì la pace religiosa, lo Specus venne aperto al pubblico e diventò, nel V secolo, teatro dell’apostolato del vescovo Sabino, che è lì seppellito in un sarcofago dell’epoca romana. Sulla facciata della Chiesa, nella parte superiore, si apre un finestrone contornato da due nicchie nelle quali sono collocate le statue in terracotta di S. Ippolisto e di S. Sabino.

LINK AL SITO DELLA DIOCESI